Progetto DETUR

Nome del Progetto:  Detur (Detroit-Turin). Si gioca con l’assonanza tour.

Scopo:   Promuovere gli scambi in ambito culturale, sociale ed economico attraverso una innovativa gestione dei prodotti derivanti dai processi creativi delle Arti Contemporanee.

Premessa:  La Cultura orienta il mercato e influisce sul contesto in cui si opera, creando ricchezza: è noto che, ogni euro investito in cultura ne produce 1,7.

Le opportunità che hanno origine nel mondo dell’Arte portano con sé il valore intrinseco dell’Estetica. Lo stretto rapporto tra Estetica e Etica deve essere il modo di intendere la vita, senza confondere Estetica con ”apparenza” o “superficialità”, portandoci a riconoscere nella Correttezza, Onestà e Rispetto (ossia nell’Etica), l’Estetica del Comportamento.

Domanda: Quali sono i punti in comune tra Torino e Detroit, oltre ai rapporti industriali? Quali sono le differenze potenziali di arricchimento? Su cosa dobbiamo lavorare per raggiungere il comune obiettivo di un progresso economico-sociale? Quale è il ruolo dell’Arte nel processo economico?

Tema del progetto:  Considerando gli accresciuti rapporti tra l’Italia\Torino e l’America\Detroit (fusione FIAT-Chrysler e nascita di FCA) un’opportunità di crescita per la nostra città e per il Paese; staccandoci da nostalgici e frenanti preconcetti, possiamo guardare avanti, verso un futuro di nuove occasioni e nuovi investimenti che permettano di rimettere in moto la nostra economia.

Oltre alle opportunità derivanti dai recenti accordi industriali tra i due Paesi, possiamo vedere la Cultura e l’Arte come un modo diverso per aprire un dialogo anche economico sul mercato globale, in grado di porre le basi per una ripresa dell’economia locale. Si aprono così nuove prospettive di lavoro, soprattutto per i giovani.

In particolare, si può considerare l’Arte Contemporanea come uno strumento in grado di sviluppare un linguaggio comune che ci permetta di cogliere e condividere nuove e grandi opportunità, attraverso una rete di contatti tra Torino-Detroit\Italia-America.

Uscendo da un vecchio e superato stereotipo in cui la Cultura è vista come periferica nel processo economico e l’Arte come orpello elitario estraneo alla vita sociale, l’Arte Contemporanea diventa parte integrante del sistema produttivo che opera in sinergia con il mondo Imprenditoriale, del Turismo e dell’Enogastronomia.

Obiettivo del progetto:  Grazie a un virtuoso e innovativo approccio economico, attraverso sinergici rapporti nel campo dell’Arte Contemporanea tra Torino e Detroit (Michigan e Piemonte, Italia e America), raggiungere un progresso economico-sociale, creando nuove opportunità di lavoro per i giovani; fare sistema, coinvolgendo i settori dell’arte e della cultura delle due città/Stati, restituendo nuovo impulso al mercato dell’arte e nuove opportunità all’imprenditoria, interessando anche i settori dell’accoglienza, alberghiero e dell’enogastronomia; aumentare così il flusso turistico tra i due Paesi.

Sviluppi/Evoluzione del Progetto: DetroITaly/EuropAmerica: proseguire con lo Scopo del progetto negli scambi nazionali/internazionali/intercontinentali. La creatività si sviluppa grazie al confronto delle diversità culturali.

Attori del progetto:  I protagonisti del settore artistico\culturale (artisti, curatori, gallerie, associazioni, fondazioni, musei, agenzie, media, ecc.) e quelli del settore turistico\alberghiero\enogastronomico\imprenditoriale del Piemonte e del Michigan (poi, dell’Europa e dell’America).

Luoghi Eventi:  Gallerie, Associazioni, Fondazioni, Musei, Location varie, ecc.

Istituzioni, Collaborazioni, Partner, Sponsor:  Determinante la collaborazione delle Istituzioni, del mondo museale,  imprenditoriale e industriale; fondamentale la ricerca volta alla partecipazione di Sponsor e Partner al progetto.

Collaborazioni già attive:  Società Dante Alighieri (Ente morale internazionale che ha lo scopo di diffondere la cultura italiana nel mondo) con i Comitati di Torino e del Michigan, Detroit Institute of Arts (DIA), Consolato Italiano a Detroit, Associazione Piemontesi nel Mondo, Museo dell’Emigrazione di Torino, MIIT Museo Internazionale Italia Arte Torino, Museo Arte Urbana, Associazione  Culturale Lungotavolo45, Associazione Famija Moncalereisa.

Sponsor: Tactica, ItaliaArte, Exki, Fontecuore, Scienze Cognitive Atletiche d’Integrazione, Cascina Gilli, Piemonte Club Veteran Car.

Partecipano al progetto: Paolo Turati, Giulia Turati, Nikolas Haskin, Claudia Piatti, Giovanna Grillo, Marco Sodano, Francesco Espen, Johannes Pfeiffer, Domenico Foghino, Daniele Giacotto, Edoardo Di Mauro, ecc…

Logo e Sito:  Giulia Turati

Fondatori:  Loretta Del Ponte, Richard Haskin, Pierette Domenica Simpson, Giulia Vola.

Curatrice e Coordinatrice: Loretta Del Ponte,  loretta.delponte@gmail.com

Consulente e Referente per Detroit: Pierette Domenica Simpson,  pierette@pierettesimpson.com

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...